Crea sito

Melanzane e zucchine gratinate al forno, ricetta leggera

Oggi condivido con voi un contorno che ultimamente a casa mia va per la maggiore; le “Melanzane e zucchine gratinate al forno”. Un ricetta leggera e gustosissima che prevede l’utilizzo di pochissimo olio extravergine d’oliva. 
Le melanzane e le zucchine vengono tagliate a pezzi piccoli, vengono condite con pangrattato, un pò di pecorino, un filo di olio extravergine d’oliva , uno spicchio di aglio e cotti nel forno. 
Ma passiamo alla ricetta …

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gZucchina
  • 350 gMelanzane
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaioPecorino
  • 2 cucchiaiPangrattato
  • q.b.Sale fino
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Basilico (( a scelta ))

Preparazione “Melanzane e zucchine gratinate al forno”

  1. Per preparare le melanzane e le zucchine gratinate al forno iniziate a pulire le verdure. Asciugatele con della carta assorbente da cucina, spuntate sia le melanzane che le zucchine e tagliatele a pezzi in base ai vostri gusti e alla loro dimensione. Sbucciate lo spicchio d’aglio. Riunite le verdure tagliate in una ciotola, aggiungete il pangrattato, il pecorino grattugiato e poi conditele con un pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva; mescolate bene.

    Distribuite le verdure in una teglia foderata con un foglio di carta forno e cuocetele in forno ventilato preriscaldato a 200° per 30 minuti circa. Più un paio di minuti in modalità grill per rendere le verdure leggermente colorate e croccanti.

    Sfornatele, aggiungeteci se volete delle piccole foglie di basilico fresco, eliminate l’aglio, impiattate, servite ed ecco pronte le vostre “Melanzane e zucchine gratinate al forno”

  2. Se provate a realizzare questa ricetta  mandatemi una foto alla mia Fan page di Facebook e la pubblicherò nell’album ” Ricette rifatte da voi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *